Che cosa può realizzare la CRS con l’iniziativa «Ogni cartuccia conta»?

Con il ricavato di «Ogni cartuccia conta» sosteniamo famiglie bisognose in Svizzera poiché la povertà è una realtà anche nel nostro ricco paese. Ogni cliente che partecipa all’operazione ci permette di intervenire rapidamente e senza formalità.

Fra i beneficiari vi è anche la famiglia di Nathanael Meyer*.

Nathanael Meyer, un padre di famiglia di 47 anni, farebbe qualsiasi cosa per i suoi tre figli. Dopo il divorzio l’uomo, che non ha mai avuto grandi disponibilità economiche, è costretto a crescerli da solo e vorrebbe potere offrire loro quello che lui stesso ha sempre desiderato: una buona istruzione e il calore di una casa. Purtroppo con il divorzio sono cambiate tante cose, non solo dal punto di vista economico. L’onere lavorativo e la responsabilità di padre single finiscono per avere gravi ripercussioni sulla sua salute e Nathanael Meyer, che ha sempre goduto di una salute di ferro, improvvisamente viene colpito da un infarto.

Con i problemi di salute subentra anche la paura di non essere più in grado di provvedere alla famiglia. Lo stipendio da falegname basta appena per sopravvivere. Nathanael cade in una grave depressione e, se fino a pochi mesi prima sembrava una persona indistruttibile, da un giorno all’altro non è più in grado di lavorare. I ragazzi cercano di rincuorarlo affinché torni a credere in sé stesso e finalmente dopo qualche tempo si riprende. Ma ben presto la tranquillità e il bilancio della famiglia vengono di nuovo messi a dura prova: Nathanael Meyer accusa fortissimi dolori ai denti ed è costretto ad andare dal dentista, dove lo attende una brutta sorpresa. Il preventivo per le cure odontoiatriche ammonta a 4500 franchi. Dopo essersi rivolto ai servizi sociali l’uomo decide di sottoporsi solo alle cure indispensabili.

Qualsiasi contributo, per quanto modesto, può fare una grande differenza.

Per non cadere nella spirale dei debiti il padre di famiglia chiede sostegno al servizio sociale della CRS che, in breve tempo e senza complicazioni, concede un contributo finanziario, aiutando così la famiglia Mayer a superare un momento di grande difficoltà. Anche un contributo modesto può fare una grande differenza. Il nostro obiettivo è di sostenere ogni anno da 100 a 150 famiglie.

*Nomi di fantasia